Nei precedenti articoli abbiamo già mostrato come il mercato immobiliare abbia manifestato apertamente l’idea di rivolgersi ad una nuova figura rispetto a quella del tradizionale agente immobiliare.

L’indagine Doxa a cui facciamo riferimento ha chiaramente espresso come oltre l’80% degli intervistati (soggetti che avevano già comprato o venduto una casa a Milano di valore superiore a 300.000 euro o erano in procinto di farlo) sia fortemente interessata e propensa a nuove forme di consulenza, in particolare a professionisti di parte’ in grado di agire esclusivamente nella tutela e nell’interesse del committente, cioè il compratore o il venditore, e non contemporaneamente per entrambi.

Noi di Tailor Made Real Estate offriamo esattamente questo: una consulenza immobiliare di parte che si occupa a 360° di ogni aspetto mettendo a disposizione del Cliente, sia esso il compratore o l’acquirente , il nostro team di esperti e, ancora di più, un profilo ad hoc, specializzato nell’acquisto di case (Property Finder) o nella vendita (Listing Agent).

Il nostro approccio innovativo punta così non solo a far risparmiare al Cliente tempo ed energie, ma anche a soddisfare in modo esclusivo le sue esigenze.

Ma quali sono realmente i vantaggi di avere un consulente di parte? Perché questa nuova figura professionale dovrebbe essere preferita al classico agente immobiliare?

Ecco i principali 3 motivi per cui questa scelta risulta vincente e vantaggiosa

1. Il Consulente di Parte lavora solo nell’esclusivo interesse del Compratore o del Venditore e non contemporaneamente per entrambi. Pur favorendo un accordo durante la trattativa, non ricerca quindi un compromesso fra le parti ma agisce solo in favore del proprio cliente, cosa che invece non può fare l’agente immobiliare perché, essendo un mediatore tra le parti, deve tutelare in egual misura e in modo imparziale sia gli interessi del venditore sia quelli dell’acquirente.

2. Il Consulente di Parte assume due profili differenti a seconda del cliente che gli affida l’incarico. Chi ha l’obiettivo di vendere un immobile potrà contare sul servizio di un Listing Agent, mentre chi vuole acquistare un immobile sarà supportato da un Property Finder. Ognuno dei due ha un metodo preciso e una strategia condivisa con il team per portare a termine il progetto. L’agente immobiliare tradizionale invece incarna nella propria e unica figura sia il consulente di chi deve acquistare un immobile, sia il consulente di chi deve vendere un immobile;

3. Il Consulente di Parte mette a disposizione del cliente l’intero mercato immobiliare trattando quindi con privati e agenzie, in caso sia di vendita che di acquisto di un immobile, riducendo inoltre notevolmente i tempi della trattativa. L’agente immobiliare tradizionale invece vede come ‘nemici’ i colleghi delle altre agenzie e cerca così di starne il più lontano possibile.

lu-cri_1908-blu-(1)
consulente di parte

Il mercato immobiliare negli anni è cambiato e con esso alcune dinamiche.

Per questo, per il Cliente di turno è diventata ancora più forte la necessità di rivolgersi ad un professionista in grado sia di rappresentare un valido “riferimento” tecnico sia di associare l’elevata qualità della consulenza all’accessibilità e trasparenza dei costi.

E sicuramente il Consulente di Parte offre più garanzie rispetto all’agente immobiliare classico.